Info Prevento
Logo Prevento
logo_regione_veneto head2_left

iconMenu del Portale


iconMenu della Rivista


007 PREVENTO >> Articoli
Genitori Più, 7 azioni per la salute dei bambini

Un primo aggiornamento sulla Campagna per la promozione della salute nei primi anni di vita "GenitoriPiù", diffusa alla popolazione attraverso i principali media provinciali in tutta la Regione del Veneto. Le vaccinazioni sin qui promosse sono contro morbillo-parotite-rosolia e varicella, le azioni sono l'allattamento al seno e la posizione corretta in culla.

Mara Brunelli
Leonardo Speri
Ufficio Promozione della Salute,


Dipartimento di Prevenzione
Azienda ULSS 20 Verona
genitoripiu@ulss20.verona.it

Affinché la Campagna GenitoriPiù realizzi quanto si è proposto, cioè l'aumento dell'informazione e l'incremento delle competenze delle famiglie attraverso scelte di salute consapevoli e partecipative, gli operatori socio-sanitari, pediatri, medici e specialisti, devono poter dare sostegno e informazioni aggiornate ai futuri o ai neogenitori e un adeguato approfondimento a quanto diffuso attraverso spot, interviste radiofoniche, tabellari pubblicitari e comunicati giornalistici. Si è partiti a dicembre con il Nuovo Calendario Vaccinale della Regione, che si pone l'obiettivo di mantenere elevata l'adesione alle vaccinazioni la cui pratica è ormai consolidata e di introdurre l'offerta di nuove importanti vaccinazioni, efficaci e sicure: l'antipneumococcica, l'anti-meningococcica C e l'antivaricella.
È stata presentata la nuova edizione del Libretto informativo: "Le vaccinazioni dell'Infanzia" un prezioso strumento per i genitori, che oltre a fornire le necessarie informazioni sulle malattie e la loro pericolosità, stimola ad approfondire l'argomento con un contatto diretto con gli operatori dei servizi vaccinali e con i pediatri di fiducia.

Le vaccinazioni contro morbillo-parotite-rosolia e varicella.
Le prime tre vaccinazioni promosse sono sostenute da tempo dal "Programma nazionale di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita" . Nel Veneto oltre il 92% dei bambini è vaccinato contro il morbillo: se manteniamo questi ottimi livelli, anzi li aumentiamo, possiamo sconfiggere questa grave malattia. La vaccinazione contro la varicella introdotta con il nuovo Calendario Vaccinale combatte una malattia particolarmente contagiosa che causa importanti epidemie e quando colpisce il giovane o l'adulto può avere importanti manifestazioni; viene quindi offerta gratuitamente a tutti i bambini verso i 14 mesi, ai ragazzi verso i 12 anni e agli adulti a rischio.

Le azioni: allattamento al seno e la posizione corretta in culla.
Il contributo prezioso di questa campagna è l'aver promosso azioni integrate che agiscono in modo sinergico su una singola patologia, ampliando e potenziando l'effetto protettivo.
È il caso della promozione integrata dell'allattamento al seno, della posizione supina in culla, dell'astensione dal fumo in gravidanza e dalla protezione dal fumo passivo del lattante. Queste azioni insieme agiscono come fattori protettivi contro la SIDS "Sindrome della morte improvvisa del lattante", che colpisce improvvisamente bambini apparentemente sani, al di sotto dell'anno di vita, senza una causa evidente. L'incidenza della SIDS è compresa tra lo 0,7 e l'1 per 1000 nati. Esistono forti evidenze che confermano la drastica riduzione dei casi di SIDS da quando si consiglia di far dormire i neonati a pancia in su.
Studi recenti, rilevano che l'esposizione al fumo nel corso della gravidanza triplica il rischio di SIDS e quella al fumo passivo nei primi mesi di vita lo raddoppia.
Anche l'allattamento rappresenta un importante fattore protettivo contro questa sindrome e nello stesso tempo concorre nel prevenire infezioni varie, favorisce il rapporto madre-figlio oltre a contribuire allo sviluppo cognitivo del bambino e a molti altri benefici (vedi grafico).
Il latte materno è un insostituibile alimento per la sana crescita di ogni bambino e pressoché tutte le mamme, se sono informate, ben consigliate e sostenute dai familiari e da operatori esperti e sensibili possono vivere questa esperienza.
Anche la nostra Regione si sta adoperando da tempo per promuoverla e rimuovere gli ostacoli e lo fa proponendo la riorganizzazione dei percorsi nascita, la formazione del personale, un'accoglienza diversa nelle maternità, scegliendo come standard i criteri OMS UNICEF per gli "Ospedali Amici dei Bambini" (Baby Friendly Hospital Initiative), con il sostegno dell'allattamento durante e dopo la dimissione ospedaliera.



Ulteriori informazioni sulla campagna "Genitori Più", sono disponibili nel sito internet: www.genitoripiu.it


Hai trovato interessante il contenuto di questo articolo?
Scegli un giudizio:
Giudizio: Valutazione articolo 3.5
Giudizi pervenuti: 3
Committente: Azienda ULSS 17 - Monselice PD - P.IVA 00348220286       Design: PARTE srl - PD
Sito ottimizzato per una risoluzione minima di 1024x768 pixel.