Info Prevento
Logo Prevento
logo_regione_veneto head2_left

iconMenu del Portale


iconMenu della Rivista


016 PREVENTO >> Articoli
Salute & Sicurezza sul lavoro dall'Ufficio Operativo

Il Comitato Regionale di Coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro (di cui al DPCM 21.12.2007 e art. 7 del D.Lgs. 9 aprile 2009, n. 81) è stato istituito nella Regione del Veneto con Delibera n. 4182 del 30.12.2008.
Il Comitato è un organismo strategico con finalità di programmazione e coordinamento operativo fra gli enti dotati di competenze in materia prevenzionistica, in raccordo con gli indirizzi adottati a livello nazionale (in condivisione fra Stato, Regioni e Province Autonome) ed europeo.


Alberto Chinaglia
Servizio Tutela Salute
e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro,
Direzione Prevenzione Regione del Veneto
alberto.chinaglia@regione.veneto.it

Il 29 settembre 2009, si è tenuto a Venezia, presso la sede della Giunta regionale del Veneto, l'incontro di insediamento del Comitato Regionale di Coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro.
Tale organismo, governato dal Presidente della Giunta Regionale ed al quale partecipano tutti gli Enti che svolgono compiti di verifica e promozione della salute nei luoghi lavoro e tutte le componenti del mondo produttivo, è stato istituito con DGR 30.12.2008, n. 4182, in attuazione del DPCM 21.12.2007.


Il Comitato Regionale di Coordinamento è organismo strategico per la programmazione delle attività di prevenzione e di vigilanza, al fine di raggiungere un adeguato livello di uniformità ed efficacia nell'espletamento degli interventi da parte degli organismi competenti, operando il necessario coordinamento tra le diverse istituzioni, con particolare riferimento ai comparti lavorativi più a rischio.
Organismo tecnico del Comitato Regionale è l'Ufficio Operativo, che costituisce il "luogo" in cui i rappresentanti degli Organismi esercenti funzioni di vigilanza in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, condividono ed elaborano le soluzioni tecniche e la programmazione di attività, tenendo conto delle istanze provenienti dal Comitato regionale e dai Comitati provinciali di coordinamento.
In particolare, l'Ufficio Operativo pianifica il coordinamento delle attività degli organi competenti a svolgere funzioni di vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, individuando le aree prioritarie di intervento a livello territoriale e definendo i piani operativi di vigilanza, nei quali sono individuati gli obiettivi specifici, gli ambiti territoriali, i settori produttivi, i tempi, i mezzi e le risorse ordinarie che sono sinergicamente disponibili da parte dei soggetti pubblici interessati.
La struttura del Comitato regionale si completa con i Comitati provinciali di coordinamento, costituenti articolazioni, su base provinciale aventi carattere operativo, con il compito di dare attuazione ai piani operativi definiti dall'Ufficio operativo ed approvati dal Comitato Regionale di Coordinamento.

L'attività di ciascun Organismo provinciale è coordinata dal Direttore Generale dell'Azienda ULSS, designata con decreto del Presidente della Giunta Regionale 22.7.2009, n. 136, che la esercita per il tramite del Responsabile del Servizio SPISAL della medesima Azienda ULSS.
La programmazione dell'attività di prevenzione, vigilanza, formazione ed assistenza per l'anno 2010, elaborata dall'Ufficio operativo anche a seguito della consultazione con le Parti Sociali, è stata oggetto di esame ed approvazione da parte del Comitato regionale di coordinamento nella seduta del 23.2.2010.
Il documento programmatico, di prossima pubblicazione nel sito internet regionale:
http://www.regione.veneto.it/Servizi+alla+Persona/Sanita/Prevenzione
verrà integrato, entro il mese di giugno, dal censimento delle iniziative formative svolte dalle Parti sociali.
Il prossimo incontro del Comitato regionale di coordinamento si terrà nel mese di giugno 2010 e sarà l'occasione per analizzare i risultati dell'attività svolta nell'anno 2009 e per apportare eventuali assestamenti alla programmazione dell'anno in corso, sulla base delle rilevazioni e delle verifiche compiute dall'Ufficio operativo.
Alla luce di quanto sopra richiamato, si evince che la prevenzione non può e non deve essere considerata come un tema riguardante il solo Sistema Sanitario Nazionale e Regionale, ma si afferma come una questione di programmazione operativa e di pianificazione economica che coinvolge i vari soggetti istituzionali e sociali nell'affermare e rendere effettivo l'inalienabile diritto alla salute del lavoratore e del cittadino.



Hai trovato interessante il contenuto di questo articolo?
Scegli un giudizio:
Giudizio: Valutazione articolo 4
Giudizi pervenuti: 1
Committente: Azienda ULSS 17 - Monselice PD - P.IVA 00348220286       Design: PARTE srl - PD
Sito ottimizzato per una risoluzione minima di 1024x768 pixel.