Info Prevento
Logo Prevento
logo_regione_veneto head2_left

iconMenu del Portale


iconMenu della Rivista


016 PREVENTO >> Screening oncologici
A regola d'arte (endoscopica)

La colonscopia riveste una grande importanza per la sanità pubblica, nell'ambito della quale viene utilizzata come esame di approfondimento dei soggetti positivi al test di screening. La colonscopia di screening, peraltro, rappresenta un'attività mediamente più impegnativa di quella tradizionale, in quanto il ritrovamento di polipi da asportare è molto frequente. Inoltre si osserva un continuo aumento delle richieste di colonscopia, con una forte pressione sulle strutture di endoscopia digestiva. Negli ultimi anni essa è oggetto di attenzione da parte degli specialisti che la eseguono, al fine di garantire i più alti livelli di qualità al paziente.
Il gruppo regionale degli endoscopisti dello Screening Colorettale ha attivato un percorso di formazione ‘a cascata', con la partecipazione di alcuni ‘formatori' ad un corso nazionale poi riproposto a livello regionale, sotto la supervisione di uno dei massimi esperti mondiali di colonscopia.


Fabio Monica
Endoscopia Digestiva
Azienda ULSS 3 Bassano del Grappa
fabio.monica@aslbassano.it

La colonscopia rappresenta il miglior esame per la diagnosi delle malattie del colon, in quanto consente non solo di visualizzare il colon ma anche di asportare i polipi, interrompendo così l'evoluzione verso il carcinoma colorettale.
Con l'attivazione dei programmi di screening è aumentato in maniera sostanziale sia il numero di colonscopie che la richiesta di una garanzia di qualità.
Si tratta di un esame che richiede opportune conoscenze e abilità ma che non sempre viene condotto con le adeguate competenze. Questo problema riguarda tutte le nazioni, e non solo l'Italia, dove anzi il livello di qualità della colonscopia è migliore di molti altri paesi.
La formazione e l'aggiornamento degli endoscopisti avvengono generalmente su base volontaria e con modalità disparate, creando una certa diversità di comportamenti nell'esecuzione degli esami. Negli ultimi anni si è reso necessario un nuovo approccio alla formazione, sia per chi insegna sia per chi impara.

Train the trainers
A livello nazionale si sono svolti nel 2007 due corsi di due giorni ciascuno, con un programma di formazione per insegnanti (trainers) provenienti da tutta Italia. Ogni trainer imparava i principi della buona tecnica della colonscopia, eseguendo anche un esame sotto la supervisione del prof. CB Williams, Honorary Consultant al St. Marks Hospital di Londra, uno dei massimi esperti mondiali di colonscopia. Dopo questa esperienza, ogni discente riportava nella propria Regione l'impostazione dei corsi da realizzare a livello locale.

Retraining in Veneto
Il Registro Tumori del Veneto, in collaborazione con il Gruppo Endoscopisti dello Screening colorettale, ha realizzato due giornate di corso
sulla colonscopia che si sono svolte a Verona e Padova il 21 e 22 gennaio 2010. Il corso era destinato a formare almeno un medico e (assoluta novità) un infermiere per ogni centro di secondo livello erogatore di screening della Regione. Ogni èquipe, costituita da medico e infermiere, eseguiva una colonscopia ancora sotto la supervisione del prof. Williams nonché dei trainer formatisi al corso nazionale e da esperti locali. Gli altri partecipanti potevano seguire in diretta l'esame e interagire con gli operatori grazie ad un collegamento a circuito chiuso con la sala endoscopica. Nel pomeriggio si è svolta una lezione sulla tecnica e sui "trucchi" per la riuscita della colonscopia, cui è seguita un'ampia discussione anche sui casi della mattina. Hanno partecipato al corso 20 medici e 20 infermieri omogeneamente distribuiti su tutto il territorio regionale. Il giudizio sul corso è stato molto positivo, sebbene siano emerse alcune difficoltà da parte degli infermieri, che ci auguriamo di superare nei prossimi corsi in via di programmazione. Infine, è auspicabile procedere al monitoraggio e valutazione dell'attività dei partecipanti ai corsi, che dovrebbero essere in grado, nel proprio ospedale, di continuare a sviluppare le abilità e le competenze per eseguire la "colonscopia di qualità".





Hai trovato interessante il contenuto di questo articolo?
Scegli un giudizio:
Giudizio: Valutazione articolo 3
Giudizi pervenuti: 3
Committente: Azienda ULSS 17 - Monselice PD - P.IVA 00348220286       Design: PARTE srl - PD
Sito ottimizzato per una risoluzione minima di 1024x768 pixel.